giovedì 29 giugno 2017

Treccia salata, brioche all'olio





Purtroppo non ho potuto fare una foto decente a questo bel treccione brioscioso, preparato ieri sera per cena: era tardi, i lupi di casa erano affamati e hanno minacciato di hackerarmi il blog se non li avessi fatti mangiare immediatamente.
Così uno scatto davvero al volo prima dell'assalto, perché voglio condividere con voi un'altra delle mie ricette fedeli, quelle che sono perfette in ogni occasione, col dolce e col salato, da soli o con gli amici, per un aperitivo o per il buffet di una festa: la brioche all'olio. Morbida ma fragrante, profumata perché uso olio extravergine di oliva, quello buono della mia terra e perché arricchita con i semini di sesamo e papavero che scrocchiano sotto i denti... Questa l'ho farcita con stracchino, salmone e zucchine grigliate. Con questo caldo non ho voglia di mangiare affettati e salumi, questo ripieno dà un tocco di freschezza alla treccia, ma voi potete sbizzarrirvi con qualsiasi ripieno, anche dolce! A voi la ricetta:

INGREDIENTI PER LA BRIOCHE ALL'OLIO
360 gr di farina 00
75 gr di latte
75 gr di acqua
30 gr di olio extravergine di oliva
5 gr di sale
2 cucchiaini di zucchero
10 gr di lievito di birra

Impastare gli ingredienti, tutti insieme. Ultimamente sto utilizzando molto gli impasti diretti per questione di tempo. Coprire la ciotola con la pellicola e lasciare lievitare per un'oretta circa, sino al raddoppio. Stendere l'impasto ad uno spessore di mezzo centimetro e farcire a piacere. A questo punto potete arrotolare l'impasto oppure, come ho fatto io ma non mi è riuscito bene, stendere l'impasto e con il coltello segnare al centro, senza tagliare, i bordi di un rettangolo che accoglierà il ripieno. Sempre con il coltello tagliare l'impasto dei bordi, a strisce, dai bordi sino al segno dato col coltello. Stendere il ripieno e piegare verso di esso le "frange" di impasto sovrapponendole un po'.
Coprire e lasciare lievitare per un'oretta circa. Intanto pre-riscaldare il forno a 180°. Pennellare con un uovo battuto e cospargere con semini a piacere.

Nessun commento:

Posta un commento